La storia

La nostra storia

La storia della scuola

A) Presentazione dell’istituto L’Istituto Comprensivo di Vicopisano e Calci,nato agli inizi degli anni 2000 insieme all’Autonomia scolastica, intitolato dal 2011 ad “Ilaria Alpi”, si sviluppa su un territorio che comprende due comuni: il comune di Vicopisano equello di Calci le cui economie si basano sulla presenza di attività artigianali e di piccole e medie imprese . E’ costituito da 8 plessi così articolati: 3 scuole dell’Infanzia, 3 scuole Primarie e 2 scuole Secondarie di Primo Grado. Nel territorio del Comune di Vicopisano si trovano una scuola dell’Infanzia, due scuole Primarie ed una scuola Secondaria di Primo Grado. Nel territorio del comune di Calci si trovano due scuole dell’Infanzia, una scuola Primaria ed una scuola Secondaria di Primo Grado. La popolazione scolastica dell’Istituto si aggira intorno alle 1080 unità delle quali circa un centinaio non è di cittadinanza italiana. La qualità delle strutture scolastiche negli otto plessi risulta piuttosto variegata;infatti vi sono plessi con situazioni strutturali adeguate e recentemente messe a norma, ma anche plessi in cui sussistono ancora adeguamenti da realizzare . Il Dirigente Scolastico è stabile nell’Istituto dall’a.s.2012/2013 e la D.S.G.A.( Direttore dei Servizi Generali Amministrativi) ricopre questo incarico da dicembre 2020; il personale ATA negli uffici amministrativi vanta una certa stabilità di presenza, mentre per quanto riguarda i collaboratori scolastici si riscontra una accentuata mobilità. L’Istituto può vantare al suo interno una dispersione scolastica vicina allo zero ed una distribuzione equilibrata degli studenti per fasce di voto; i risultati degli studenti nelle Prove standardizzate nazionali sono in linea o di poco superiori alle medie provinciali, regionali e nazionali. B) Mission e Vision (Finalità e strategie formative tese a delineare un modello di scuola inclusivo che valorizzi le potenzialità di ogni studente) La nostra MISSION è formare cittadini in grado di pensare ed agire in modo autonomo e responsabile all’interno della società, strutturando un progetto globale (P.T.O.F.) che attraverso lo strumento dell’autonomia scolastica coinvolga tutti i soggetti protagonisti del processo di crescita: • Lo studente • La famiglia • I docenti • Il territorio Lo studente non solo come destinatario del servizio scolastico ma nell’interezza della sua persona (soggettiva, cognitiva, relazionale, spirituale e professionale) come parte in causa capace di partecipare in modo attivo alla realizzazione di se stesso, del proprio progetto di vita e di intervenire per migliorare la scuola e più in generale il proprio contesto di appartenenza. La famiglia nell’espletare responsabilmente il suo ruolo e nella condivisione del patto educativo finalizzato al raggiungimento della maturità dei ragazzi. I docenti che,nell’esercizio della loro professionalità, attivano un processo di apprendimento continuo, graduale, flessibile, centrato sullo sviluppo di abilità e competenze, in una continua riflessione riguardo le pratiche didattiche innovative e coinvolgenti. Il territorio che attraverso un rapporto organico, attivo, funzionale, condiviso con le istituzioni e ampliato in una dimensione europea, viene inteso come contesto di appartenenza ricco di risorse e vincoli da cogliere e superare e con il quale interagire ed integrarsi attraverso la realizzazione di reti con tutti i soggetti presenti. La nostra VISION è: • Costruire un sistema formativo aperto verso l’esterno, integrato e complessivo basato sul rispetto della persona e sulla valorizzazione dei rapporti interpersonali ed interistituzionali. • Superare i confini didattici tradizionali ed essere un luogo formativo in cui l’esplorazione di sistemi di collaborazione tra gli attori del territorio, gli enti locali e le istituzioni consolidino la formazione di ogni alunno.