Cos'è

La scuola dell’infanzia fa parte del Sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita ai sei anni ed è il primo gradino del percorso di istruzione, ha durata triennale, non è obbligatoria ed è aperta a tutte le bambine e i bambini di età compresa fra i tre e i cinque anni.
La scuola dell’infanzia concorre all’educazione e allo sviluppo affettivo, psicomotorio, cognitivo, morale, religioso e sociale dei bambini promuovendone le potenzialità di relazione, autonomia, creatività, apprendimento e mira ad assicurare un’effettiva uguaglianza delle opportunità educative. Nel rispetto del ruolo educativo dei genitori, contribuisce alla formazione integrale dei bambini e, nella sua autonomia e unitarietà didattica e pedagogica, realizza la continuità educativa con il nido e con la scuola primaria.
Il Decreto del Presidente della Repubblica n.89 del 2009 ha disciplinato il riordino della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione.
Fanno parte del sistema nazionale di istruzione le scuole dell’infanzia statali e paritarie a gestione pubblica e privata.
La frequenza delle scuole dell’infanzia statali è gratuita; sono a carico delle famiglie le spese per il pasto, l’eventuale trasporto pubblico (scuolabus), l’eventuale prolungamento dell’orario (servizio di pre- o post-scuola). Le scuole dell’infanzia paritarie per la frequenza richiedono il pagamento di una retta.

Il Decreto del Presidente della Repubblica n.89 del 2009 ha disciplinato il riordino della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione.
Fanno parte del sistema nazionale di istruzione le scuole dell’infanzia statali e paritarie a gestione pubblica e privata.
La frequenza delle scuole dell’infanzia statali è gratuita; sono a carico delle famiglie le spese per il pasto, l’eventuale trasporto pubblico (scuolabus), l’eventuale prolungamento dell’orario (servizio di pre- o post-scuola). Le scuole dell’infanzia paritarie per la frequenza richiedono il pagamento di una retta.

 

ORGANIZZAZIONE SCUOLA DELL’INFANZIA

 

L’organizzazione delle Scuole dell’Infanzia è caratterizzata dalla strutturazione per sezioni. A ciascuna sezione sono assegnati due docenti che svolgono un orario flessibile distribuito in 25 ore settimanali.

L’orario di funzionamento delle scuole è di 8 ore giornaliere.

Il tempo scolastico è scandito in vari momenti che tengono conto dell’entrata, delle uscite, dell’orario del pranzo e dei momenti di compresenza delle insegnanti.

Per ognuno di questi momenti si evidenziano, in via di previsione, le attività e le modalità di intervento delle insegnanti tenendo conto dei possibili bisogni e delle richieste del bambino in quel momento e degli obiettivi educativi.

Viene rivolta particolare attenzione alla dimensione dell’accoglienza e del gioco quali peculiarità del benessere del bambino.

Gli aspetti dell’organizzazione didattica tengono conto di attività eterogenee/omogenee di creatività / libertà, di attività individuali/ di piccolo, medio o grande gruppo, di attività psicomotorie attuate nei diversi spazi della scuola e gestite dalle insegnanti con interventi di coordinamento più diretto e/o di sostegno.

 

 

Tempo scuola e sua articolazione

 

L’orario di funzionamento per le scuole dell’Infanzia di Cucigliana, Calci e Montemagno è di 8 ore giornaliere per 5 giorni alla settimana dal lunedì al venerdì con orari di seguito specificati.

All’inizio dell’anno scolastico, nei due plessi viene adottato un orario tale da consentire il graduale adattamento dei bambini e una adeguata accoglienza degli stessi.

 

 

 

 

Orario di funzionamento

Infanzia

Calci

 

Infanzia

Montemagno

Infanzia

Cucigliana

Vicopisano

Dal lunedì al venerdì

 

Ore 8,00/16,00 Ore 8,00/16,00 Ore 8,15/16,15
Articolazione delle attività Calci Montemagno Cucigliana
– accoglienza (entrata/gioco      libero) Ore 8,00/8,45 Ore 8,00/8,45 Ore 8,15 /9,00
– giochi strutturati

rituali della mattina (accoglienza bambini scuolabus)

conversazione in gruppo

colazione

Ore 9,15/ 10,00 Ore 9,00/10,00 Ore 9,15/10,00

 

-tempo curricolo(attività   formalizzate) Ore 10,00/11,30

Ore 10,00/12,30

Ore 10,00/11,30

 

Ore 10/11,30 (3 anni)

Ore 10,00/12,15 (4-5 anni)

-riordino

-preparazione al pranzo, pratiche igieniche

Ore 11,30/11,40

Ore 12,30/12,40

Ore 11,30/11,45 Ore 11,30/11,45 (3 anni)

Ore 12,10/12,15 (4-5 anni)

 

-1°uscita (per i bambini che non pranzano a scuola) Ore 11,30/12,00

 

Ore 11,30/ 12,00

 

Ore 11,30/ 12,00

 

-tempo convivenza (pranzo, gioco libero,preparazione al riposo per chi dorme a scuola) Ore 12,00/13,00

 

Ore 12,00/13,00

 

Ore 11,45/13,00

 

-2° uscita Ore 13,15/13,30 Ore 13,00/13,15

 

Ore 13,15/13,30

 

-tempo curricolo(attività formalizzate, riposo per chi dorme) Ore 13,30/15,00 Ore 13,30/15,00

 

Ore 13,30/15,15

 

-riordino, accoglienza risveglio, preparazione uscita scuolabus Ore 15,00/15,10

 

Ore 15,15/15,30

 

Ore 15,15/15,30

 

-3° uscita,

accoglienza genitori.

Ore 15,45/16,00 Ore 15,30/16,00

 

Ore 15,45/16,15

 

A cosa serve

Le sezioni di scuola dell'infanzia sono costituite, di norma, con un numero minimo di 18 bambini e un numero massimo di 26.
È comunque possibile arrivare fino a 29 bambini (articolo 9, Decreto del Presidente della Repubblica 81 del 2009).
Se accolgono alunni con disabilità in situazione di gravità, le sezioni di scuola dell'infanzia sono costituite, di norma, con non più di 20 alunni.
Le sezioni possono essere omogenee o eterogenee per età.
La scuola può anche organizzare alcune attività a sezioni aperte, creando gruppi di bambini provenienti da sezioni diverse.

Contatti