Circolare 146

Viaggio di Istruzione in Francia- Avignone- dal 27 al 29 maggio 2024 Comunicazione 1

Viaggio di Istruzione in Francia- Avignone- dal 27 al 29 maggio 2024 Comunicazione 1

Comunicazione n 146 del 05/03/2024 Vicopisano, 05/03/2024
Alle Famiglie delle classi III A – III B-IIIC
Agli alunni partecipanti all’iniziativa
Ai docenti accompagnatori
Alla DSGA
Albo pretorio e sito Web
OGGETTO: Viaggio di Istruzione in Francia- Avignone- dal 27 al 29 maggio 2024 Comunicazione 1
Il Viaggio i di istruzione in oggetto si svolgerà dal 27 al 29 maggio e coinvolgerà gli alunni/e delle classi
terze del plesso scolastico D. Cavalca di Vicopisano.
Il costo dell’iniziativa è ad oggi stabilito in euro 320,00. In caso di variazione dei partecipanti la quota
individuale potrà essere ricalcolata e richiesta una integrazione.
Sulla base delle preadesioni, raccolte dalle docenti, i partecipanti dovrebbero essere 62 alunni/e. Dovendo
procedere alla prenotazione dei servizi si comunica che a partire dal giorno 13 marzo saranno emessi avvisi
individuali di pagamento attraverso il sistema Pago in Rete,per tutti gli alunni che hanno aderito, con
scadenza il 25 marzo 2024.
Il Viaggio di Istruzione ad Avignone – Francia :
Il Viaggio di Istruzione è rivolto agli studenti, aderenti all’iniziativa, delle classi terze della Scuola
Secondaria di Vicopisano D. Cavalca e si propone di realizzare una esperienza di visita di un paese estero e
di gemellaggio con la scuola francese di Avignone “ College Mistral” , di conoscere da vicino aspetti della
cultura francese e ragazzi/e della stessa età.
Il progetto didattico, oltre a potenziare le abilità linguistiche tenderà al miglioramento dei seguenti obiettivi
trasversali:
a) sperimentare situazioni di gruppo nuove permettendo la collaborazione con ragazzi di classi diverse,
promuovere un atteggiamento positivo di fiducia verso se stessi e gli altri con lo scopo di raggiungere
traguardi comuni;
b) stimolare e controllare il timore rappresentato da situazioni ambientali nuove;
c) rispetto delle regole, gestione personale ed autocontrollo soprattutto al di fuori delle specifiche
situazioni scolastiche vedi spazi comuni, stanza in albergo, ristorante, ecc.

TALI OBIETTIVI SONO RAGGIUNGIBILI SE E SOLO SE OGNI ALUNNO SI PREFIGGE:
– il rispetto delle regole e degli orari dal momento in cui si sale sul pullman al momento in cui si fa ritorno;
– l’esercizio delle capacità di autonomia e responsabilità: verso i propri oggetti e verso quelli degli altri;
– l’ esercizio della civile convivenza, fatto di rispetto, tolleranza, e spirito di adattamento: non è
obbligatorio essere amici di tutti ma occorre imparare che cosa vuol dire saper condividere spazi e
situazioni e collaborare con gli altri;
– un atteggiamento di attenzione all’ordine e alla pulizia (personale e degli ambienti): saper autogestire
una camera, aver cura degli ambienti in generale.
PROTOCOLLO DI COMPORTAMENTO durante i tre giorni :
Sul pullman:
Subito dopo la partenza i docenti fissano la mappa dei posti; prima di far scendere gli alunni, i posti
vengono ispezionati per controllare eventuali danni o sporcizie:
– ogni ragazzo è responsabile del proprio posto;
– è obbligatorio allacciare le cinture di sicurezza e mantenerle tali per tutta la durata del tragitto;
– è vietato mangiare e urlare, sporcare o danneggiare il pullman , arrecando disturbo agli altri e
all’autista, ;
– gli insegnanti annoteranno i nomi di chi non rispetta le regole ,per eventuali richiami o provvedimenti
disciplinari .
Nelle camere:
– sono richiesti ordine e pulizia;
– è proibito uscire dalla camera dopo l’orario di ritiro stabilito, salvo motivi di concreta emergenza;
– è proibito urlare e correre sia in camera che nei vari ambienti dell’albergo, non si debbono sbattere le
porte delle camere e/o danneggiare arredi e suppellettili;
Cellulari e altri dispositivi elettronici:
– gli alunni utilizzano i cellulari personali secondo le indicazioni fornite loro dagli insegnanti e solo per la
comunicazione con le famiglie o per le foto autorizzate. Per la tecnologia ci sono altri momenti (dovendo
seguire le indicazioni dei docenti, è preferibile che siano i ragazzi a chiamare i genitori);
– è proibito l’uso improprio del cellulare (foto e/o registrazioni audio scattate senza permesso del
soggetto, visione di filmati non idonei , divulgazione di foto non autorizzate, ecc.);
– è consentito, per coloro la cui famiglia lo ritiene necessario , l’uso del cellulare per ragioni urgenti e
improrogabili e di sicurezza;

– gli insegnanti dispongono dell’elenco dei numeri dei cellulari personali degli alunni e di dati dovranno
essere trattati nel rispetto della privacy;
– non è consentito l’uso di altri dispositivi elettronici (no a PlayStation, tablet e similari)
A tavola:
– È proibito alzarsi da tavola prima della conclusione del pasto o per motivi diversi dal servizio a buffet;
– è proibito giocare a lanciare cibi a terra o su altri tavoli;
– Prima e anche durante i pasti gli insegnanti, nei limiti del possibile, hanno cura di controllare quanto e
come mangiano i ragazzi, eventuali sprechi di cibo e come viene lasciata la tavola.
Si invitano i genitori a ricordare ai propri figli di non mettere mai in atto comportamenti potenzialmente
lesivi della propria sicurezza o comunque che possano produrre situazioni a rischio ,in qualsiasi momento
della giornata e in particolar modo durante la fase di permanenza nelle camere della struttura alberghiera .
Allo stesso modo tali comportamenti a rischio non dovranno essere messi in atto nei confronti di
compagne/i, spingendo gli stessi ad attuarli. Infine per l’uso del cellulare si ricorda il divieto assoluto di
riprese e/o registrazioni gogliardiche e scherzose che potrebbero ledere la dignità dei singoli, rimanendo
comunque la responsabilità di utilizzo nelle indicazioni date dalla famiglia al proprio figlio e di quelle
impartite dai docenti.
Per le procedure relative all’affidamento ai docenti degli alunni , previste dalla normativa vigente,
seguiranno indicazioni.
Si augura a tutti/e una bella esperienza linguistico-culturale e di socializzazione
In allegato:
1)autorizzazione, scheda intolleranze/allergie – medicinali.
Il dirigente scolastico

Documenti