Ultima modifica: 4 Ottobre 2019

Comunicazione num 29 – comportamento ed atteggiamenti professionali del personale docente ed ATA e modalità organizzative dell’attività scolastica per l’anno scolastico 2019/20

Al personale docente ed ATA
 Alle famiglie ed alunni tramite sito web
 Albo pretorio e sito web
Prot. n. 4639/C23 del 04/10/2019
Comunicazione n 29 del 04/10/2019
Oggetto: comportamento ed atteggiamenti professionali del personale docente ed ATA e modalità organizzative dell’attività scolastica per l’anno scolastico 2019/20
Fermo restando l’apprezzamento per la professionalità di tutto il personale dell’Istituto che spesso opera in condizioni di emergenza e sopperisce con buona volontà e senso del dovere, Si ricordano alcune Regole e doveri ai sensi del CCNL Scuola e della normativa vigente e dei Regolamenti d’Istituto e del buon senso comune:
1) Docenti e personale ATA devono rispettare il proprio orario di servizio e gli insegnanti devono assicurare la loro presenza in aula 5 minuti prima dell’inizio delle attività didattiche;
2) Sussiste assoluto divieto di fumo in tutti i locali scolastici, nei giardini, nei bagni, nelle pertinenze scolastiche, durante le uscite didattiche e tale divieto è naturalmente esteso agli alunni e agli esperti che a qualsiasi titolo svolgano attività nella scuola;
3) L’atteggiamento di tutto il personale dovrà sempre essere improntato ai principi dell’accoglienza e del rispetto della “persona alunno” e dei colleghi e del personale tutto, evitando di usare toni della voce alterati, gesti non appropriati ed atteggiamenti non rispettosi della privacy e del vissuto dei propri studenti o degli altri adulti; valorizzando invece ognuno nell’ottica del rispetto dei tempi di apprendimento e dei ruoli;
4) Dovrà essere garantita sempre la sorveglianza dei minori e in nessun momento della giornata gli alunni dovranno essere lasciati da soli. In caso che siano presenti esperti esterni, preparatori sportivi, altre figure
adulte a qualsiasi titolo, compresi i genitori, la responsabilità della sorveglianza rimane sempre a carico del docente presente in orario.
Il docente dovrà sempre verificare che le attività , anche sportive e/o pratiche, proposte dagli esterni o dai colleghi, in caso di compresenza siano adatte ed idonee, non escludendo la possibilità di chiederne la
sospensione. Gli studenti potranno essere comunque affidati ai collaboratori scolastici in caso di bisogno;
5) Si ricorda la necessità di provvedere scrupolosamente alla compilazione del registro elettronico;
6) I colloqui con le famiglie si svolgeranno nei momenti dedicati evitando l’interruzione della didattica; 7) In caso di infortunio i docenti o i collaboratori presenti dovranno avvisare la famiglia se ritenuto necessario e richiedere l’intervento dei sanitari del 118, possibilmente con medico a bordo, sempre se
ritenuto necessario; in ogni caso dovranno prestare il primo soccorso, tranquillizzando l’alunno/a, applicando il ghiaccio e attivando le procedure necessarie a garantire la salute dello studente.
Successivamente, una volta affrontata l’emergenza ,il singolo docente di classe in orario o il collaboratore scolastico, dovrà compilare in modo dettagliato la dichiarazione di infortunio, citando la dinamica del fatto, i
testimoni, l’ora ed il luogo, il tipo di infortunio, i soccorsi prestati, se è sopraggiunta l’ambulanza e chi abbia accompagnato il minore al pronto soccorso;
8) Tutte le uscite didattiche, giornaliere od orarie dovranno seguire un percorso di autorizzazione, prevedendo la delibera dei consigli di classe, interclasse ed intersezione. Le visite guidate che si concludono
oltre l’orario delle lezioni e/o utilizzano pullman, pulmini, altro, dovranno inoltre essere approvate dal collegio dei docenti e dal consiglio dì Istituto , nelle sedute di novembre /dicembre. Dovrà sempre, anche per le uscite a piedi essere garantito il numero degli accompagnatori, non meno di due , uno ogni 15 alunni e la presenza dei docenti di sostegno o di altro docente , se prevista;
9) In ogni plesso sono presenti una o più referenti di plesso, individuati dal dirigente scolastico, a cui i docenti, o le famiglie si potranno rivolgere per chiarimenti, problemi, osservazioni, richieste legate alle problematiche organizzativo/didattiche del plesso:
Referenti di plesso
scuola dell’infanzia di Calci: Guerrieri
scuola dell’infanzia di Montemagno: Federighi , Gattulli
scuola dell’infanzia di Cucigliana: Deri, Di Fronzo, Pesce
scuola primaria di Calci: Palombella , Scaramelli
scuola primaria di Uliveto; Bogi, Mammini
scuola primaria di Vicopisano: Ciardi, Morganti
scuola secondaria di Calci: Curcio, Luci
scuola secondaria di Vicopisano: Marrucci , Piccarducci
10) Si chiede a tutto il personale di prendere visione del DVR 2019 , dei piani di emergenza e delle interdizioni all’uso di spazi , locali, parti di giardini, pubblicate al link http://icvicopisanoalpi.edu.it/2019-2/
in attesa che il nuovo DVR 2020 aggiorni la situazione ;
11) Docenti e personale ATA dovranno segnalare alla presidenza e/o alle referenti di plesso tutte le situazioni a rischio anche potenziale, per la salute e sicurezza degli alunni , come previsto nel relativo protocollo
http://icvicopisanoalpi.edu.it/wp-content/uploads/2018/12/PROTOCOLLO-OPERATIVO-PER-LASEGNALAZIONE- DI-COMPORTAMENTI-A-RISCHIO-DEI-MINORI-E-SUI-MINORI.pdf
12) Si porta infine a conoscenza di tutto il personale che al Link
http://icvicopisanoalpi.edu.it/wpcontent/uploads/2019/09/RAV_201819_PIIC81200T_20190801133213.pdf
è pubblicato il RAV 2019/22 .




Link vai su